×

Messaggio di errore

Deprecated function: implode(): Passing glue string after array is deprecated. Swap the parameters in Drupal\gmap\GmapDefaults->__construct() (linea 107 di /opt/sites/playourope/d700v100/sites/all/modules/gmap/lib/Drupal/gmap/GmapDefaults.php).

Dal 20 ottobre prenderà il via il IX° Forum per la Strategia Europea per la regione del Danubio (EUSDR2020), la strategia europea che riguarda un'area che copre principalmente il bacino del fiume Danubio lungo 2.857 km, incluse anche le parti delle catene montuose dove hanno origine i suoi affluenti (come le Alpi oi Carpazi). Si estende dalla Foresta Nera (Germania) al Mar Nero (Romania-Moldavia-Ucraina) e conta circa 115 milioni di abitanti. Coinvolgendo 14 paesi, è la strategia macroregionale più ampia e diversificata: nove Stati membri dell'UE (Austria, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, parti della Germania, Ungheria, Romania, Slovacchia, Slovenia), tre Paesi in , Montenegro, Serbia) e due Paesi limitrofi (Moldova, parti dell'Ucraina).

A causa dell'attuale pandemia COVID-19, il 9° Forum annuale EUSDR si terrà come evento virtuale.

EUSDR 2020 è organizzato congiuntamente dalla Repubblica di Croazia, la European Commission e il programma transnazionale per il Danubio. La cooperazione non è mai stata così cruciale, perché mai prima d'ora le sfide sono state così globali. Le esperienze maturate nel periodo precedente sarà utile per andare avanti ancora più uniti. In questo momento, il problema principale che gli Stati partecipanti alla strategia per il Danubio devono affrontare sono i seguenti: - minimizzazione dell'impatto del COVID-19 sui sistemi sanitari e sui cittadini; - salute insieme al contemporaneo ripristino delle attività economiche e sociali.

Prima dell'apertura ufficiale del Forum annuale EUSDR, il 21 ottobre 2020 si svolgerà come evento collaterale la "7a Giornata della partecipazione del Danubio - Partecipazione dei giovani alla regione del Danubio".

Il tema del Forum EUSDR di quest'anno sarà "Sviluppo armonioso e sostenibile della regione del Danubio" con un focus speciale sul Green Deal dell'UE e sugli effetti del COVID-19 nell'area macroregionale del Danubio.

I relatori principali includono Elisa Ferreira, Commissario UE per la coesione e le riforme, primi ministri e ministri dei paesi EUSDR, Mate Rimac, imprenditore e innovatore croato, nonché esperti e responsabili politici degli Stati membri partecipanti e della Commissione europea.

La Giornata di partecipazione del Danubio riunisce rappresentanti delle organizzazioni della società civile, autorità pubbliche locali, regionali e nazionali, università e ricerca dei 14 paesi partner di EUSDR, rappresentanti della governance EUSDR e di organizzazioni europee e internazionali. L'obiettivo è promuovere la cooperazione e la partecipazione per un migliore sviluppo nella regione del Danubio. Pertanto, le Giornate di partecipazione del Danubio fungono da piattaforma per lo scambio di opinioni e percezioni reciproche, discutendo buone pratiche di governance partecipativa e implementazioni di progetti, nonché per essere coinvolti con i responsabili delle decisioni.

La Giornata di partecipazione del Danubio è organizzata dall'Area prioritaria 10 "Capacità istituzionale e cooperazione" e dal Forum della società civile del Danubio insieme ad altri partner e finanziata dal Forum della società civile del Danubio, dalla Fondazione Baden-Württemberg e dall'Area prioritaria 10 "Capacità istituzionale e Cooperazione".

Maggiori informazioni: https://capacitycooperation.danube-region.eu/